Dove andare partendo dall’affittacamere

A pochissima distanza da RESIDENZA VIANI si trovano i maggiori centri d’arte e luoghi naturalistici incantevoli.

IL GOLFO DI LA SPEZIA: si trova a breve distanza dalla struttura. Questo golfo, tanto evocativo da ispirare alcuni dei più grandi poeti della storia, si guadagnò l’appellativo di golfo dei Poeti. É un’ampia insenatura della costa del Mar Ligure, situata nella parte orientale della regione Liguria. Un golfo dai mille colori, suggestivo e unico. Borghi a picco sul mare, verdi colline e acqua cristallina. Guardando verso il mare, a brevissima distanza, le isole Palmaria, del Tino e del Tinetto contribuiscono a tracciare un’inconfondibile linea dell’orizzonte.

SARZANA: caratteristico borgo medievale che sorge dall’antica colonia latina di Luni, Sarzana è una ridente cittadina che resta nel cuore di chi la visita. Caratterizzata dalle antiche porte che permettevano l’accesso alle mura,  racchiude in sè veri e propri gioielli dell’architettura: chiese, monumenti, palazzi storici; come le due fortezze di Sarzanello e Firmafede le quali fanno da cornice ad uno dei più bei borghi liguri. La città inoltre è spesso animata da numerosi eventi legati all’arte,  alla cultura, all’artigianato e alla buona cucina.

CINQUE TERRE: queste famosissime località non hanno quasi bisogno di presentazioni: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore sono cinque borghi (da qui la denominazione di Cinque Terre, appunto) nascosti in piccole insenature o aggrappati alle rocce che scendono a picco sul mare. Questi paesi danno vita ad uno scenario unico al mondo dove uomo e natura convivono in un rapporto armonioso e allo stesso tempo estremo, tanto che l’UNESCO ha deciso di annoverarlo nella lista dei Patrimoni dell’Umanità. Le cinque terre, assieme al loro mare, sono il cuore di un parco Nazionale creato con l’intento di preservarne l’unicità.

PORTOVENERE: è un borgo di pescatori il cui nome deriva da un tempio eretto in onore di Venere sull’attuale promontorio di San Pietro in epoca romana. Questo pittoresco borgo marinaro è forse uno dei più rappresentativi di tutta la Liguria grazie alla schiera di case a torre e alla Chiesa di San Pietro che sembra nascere direttamente dalla scogliera. Insieme alle isole della Palmaria, del Tino e del Tinetto, a Lerici e alle Cinque Terre anch’essa è patrimonio UNESCO.

CAVE DI MARMO DI CARRARA: se si viaggia fino alle cave di marmo non può mancare una visita a Colonnata, antichissimo borgo arroccato a 532 metri di altitudine. Le cave del canale di Colonnata costituiscono il più imponente dei bacini apuani e da lì si può godere di una superba vista dei “ravaneti”, i caratteristici accumuli di detriti di marmo bianco adagiati sui fianchi dei monti i quali offrono un colpo d’occhio unico al mondo. Poi c’è il Bacino di Fantiscritti, il bacino centrale delle cave, dove si può godere di vedute spettacolari sia della città di Carrara che delle cave stesse. Il terzo bacino è Torano, dove altre enormi cave si presentano con itinerari alternativi da percorrere sia in macchina che con il fuori strada.

Il PARCO AVVENTURA FOSDINOVO: ha vista sul castello Malaspina e sul golfo di Portovenere in un’area facilmente accessibile dalla strada provinciale. Per gli amanti dell’avventura è una valida alternativa alla solita giornata in spiaggia, in compagnia della famiglia o degli amici nel pieno rispetto e godimento della natura in un bosco pieno di emozioni.

Il CASTELLO MALASPINA: si trova in una posizione strategica, a metà strada tra le vette delle Alpi Apuane e il mare. All’interno del castello le sale affrescate e ammobiliate come nel XV secolo ricostruiscono la vita dell’epoca e le turbolente vicende della famiglia Malaspina. Come in ogni castello che si rispetti, inoltre, le leggende che narrano di fantasmi, trabocchetti e torture non possono mancare.

PONTREMOLI E IL CASTELLO DEL PIGNARO: Pontremoli, la porta della Toscana, è una caratteristica città medievale sulla Via Francigena ricca di storia e tradizioni. Entrando nel borgo circondato dalle mura attraverso il ponte della Cresa si giunge al Castello del Pignaro, la maestosa fortezza che domina tutto l’abitato cittadino. All’interno del castello vi è un piccolo ma straordinario Museo: il Museo delle Statue Stele Lunigianesi.

LERICI: è una delle più apprezzate mete turistiche e sorge al centro di una piccola insenatura naturale denominata Seno di Lerici. Dominata da un promontorio su cui spicca l’imponente castello (oggi sede del museo geo-paleontologico), Lerici, venne scelta come residenza da molti penssatori e poeti romantici. Quasi di fronte al borgo capoluogo, oltre la frequentata località balneare della Venere Azzurra, si trova il caratteristico abitato di San Terenzo.

IL PROMONTORIO DI PORTOFINO: costituisce assieme alle sue acque un parco di notevole importanza naturalistica. I fondali antistanti questo bellissimo promontorio sono, infatti, tra i più interessanti e apprezzati dell’alto tirreno. Uno degli angoli più caratteristici del luogo è quello dell’abbazia benedettina di San Fruttoso la quale sorge alle pendici del promontorio, in una baia con la famosa statua sommersa del Cristo degli Abissi, amata da subacquei e natanti. Il paese vero e proprio di Portofino invece è un antico borgo di pescatori, situato in una splendida posizione nel Golfo del Tigullio.

LA RIVIERA TRA MONEGLIA E LEVANTO: è un susseguirsi di capi e piccole insenature con acque cristalline e limpide. Borghi marinari come Moneglia, Deiva Marina, Framura, Bonassola e soprattutto Levanto sono incastonati tra rocce multicolori e mostrano interessantissime testimonianze storiche che risalgono all’epoca romana ed al medioevo.

LA VERSILIA è uno dei tratti costieri più apprezzati da chi va in vacanza con la famiglia; le belle spiagge di Marina di Carrara, Forte dei Marmi e Viareggio, orlate da folte pinete, sono centri balneari attrezzati per ogni evenienza e molto frequentati. Le imponenti Alpi Apuane, imbiancate dalle antiche cave di marmo, si alzano alle spalle di questi centri ricchi di eleganti ville e palazzi storici. D’estate pub, discoteche e spiagge affollate per le serate della riviera la rendono una meta perfetta per chi invece vuole uscire e divertirsi di notte.

L’OASI DEL WWF PARCO DIDATTICO DEI RONCHI: offre un centro visita composto da una Biblioteca naturalistica, un piccolo museo e una saletta multimediale dove è possibile consultare materiale audiovisivo, oltre ad un giardino botanico, i terrari delle tartarughe, il giardino delle farfalle e gli stagni didattici.